• Seit 1999 online
  • Powered by 350 Bergsportler
  • Am Puls der Berge
Mini, micro e super fini

Tutto quello che c’è da sapere sulla microfibra

3 minuti di lettura
Il termine "microfibra" appare spesso nella descrizione dei prodotti: dall'abbigliamento alle scarpe, dall'attrezzatura fino agli asciugamani... lo associamo subito a qualcosa di sottile e leggero, ma cosa significa esattamente microfibra? Quali sono le caratteristiche di questo tessuto e perché è un vantaggio? Scopriamo insieme tutti i segreti della microfibra!

Cos’è la microfibra?

Nel gergo tecnico, il termine microfibra indica tutte le fibre sintetiche con una finezza inferiore a un decitex. Questa unità di misura tecnica si riferisce al rapporto tra la lunghezza e la densità della fibra: un decitex (dtex) indica che 10.000 metri di fibra pesano 1 grammo.

Un’altra definizione forse più comprensibile usa il diametro come unità di misura e definisce come microfibra tutte le fibre sintetiche con un diametro compreso tra 3 e 10 micrometri (cioè un millesimo di millimetro).

Per avere qualche riferimento in più:

  • Un capello umano ha un diametro compreso tra i 50 e i 70 micrometri (il diametro della microfibra è quindi 1/5 di quello di un capello).
  • Le fibre della lana merino hanno un diametro compreso tra i 17 e i 20 micrometri.
  • Il cotone ha un diametro tra i 11 e i 22 micrometri.
Asciugamani in microfibra

Sea to Summit

I tessuti in microfibra sono generalmente molto leggeri e morbidi. A seconda della materia prima e del tessuto, si aggiungono poi altre proprietà, come l’assorbenza e tempi brevi di asciugatura.


Come si produce un tessuto in microfibra?

Le microfibre sono prodotte artificialmente a partire da materiale petrolchimico (come il poliestere e il nylon) o da materiale organico rinnovabile (come la cellulosa). Il materiale di base in forma liquida viene pressato in delle filiere che lo trasformano in fibra – il diametro della filiera determina se la fibra risultante rientra nella categoria “microfibra” o meno.

Quali sono le caratteristiche della microfibra?

Le proprietà della microfibra corrispondono principalemente a quelle del materiale di base. Per esempio, una microfibra in cellulosa (come la viscosa o il Tencel®) assorbe molta più umidità di una microfibra in poliestere. Una microfibra in nylon, invece, è più resistente agli sfregamenti di una in cellulosa.

Grazie alla sua straordinaria finezza, la microfibra è molto morbida al tatto e – per via dell’alta densità di fibre in un filato – non creerà pelucchi (come la lana). Combinandola con altre fibre, si possono creare materiali con ulteriori proprietà funzionali.

La microfibra nell’abbigliamento e attrezzatura sportiva outdoor

  • Isolamento in fibra sintetica: le sacche d’aria tra le microfibre fini, morbide ed elastiche hanno un’alta capacità di ritenzione del calore (ad esempio isolamento in fibra Primaloft: 0,6 – 0,8 denari), che viene utilizzato in abbigliamento isolante di alta qualità.
  • I tessuti in microfibra sono molto versatili.
    • Possono essere molto densi (quasi simili alla pelle di camoscio al tatto) ed essere usati come fodere nelle calzature outdoor per la loro buona durata e resistenza allo sfregamento.
    • O molto fini ed essere quindi ideali nelle fodere dei sacchi a pelo come opzione più leggera e meno costosa.
  • I tessuti in micropile sono particolarmente fini, leggeri e morbidi grazie alle microfibre.
  • Per quanto riguarda gli asciugamani da viaggio, la microfibra assicura non solo un’eccellente assorbenza, ma anche morbidezza e leggerezza.

Come lavare la microfibra?

Poiché le temperature di lavaggio e di asciugatura dipendono dal materiale di base, non si possono dare istruzioni generali per la cura della microfibra. Le indicazioni del produttore sull’etichetta forniscono tutte le informazioni necessarie per il lavaggio e l’asciugatura. A seconda del materiale di base e di altri componenti, queste possono variare di parecchio.

  • Consiglio: se le etichette vi danno fastidio e siete soliti a tagliarle, conservatele in una scatoletta – o almeno conservate quelle dei prodotti speciali. Se pensate di perdere passate al digitale! Fate una foto e conservate il tutto in una cartella apposita nel vostro cellulare 😉

La microfibra è pericolosa per la salute o l’ambiente?

Il problema delle “microplastiche” nelle acque di scarico e nell’ambiente riguarda effetivamente i residui di fibre di diversi diametri. Purtroppo, la microfibra avendo una finezza di 1 decitex rientra in queste categorie. Per non inquinare, raccomandiamo generalmente l’uso di un sacchetto di lavaggio a prova di fibre come il Guppyfriend®.

Per scoprire tutti i prodotti in microfibra, visita lo shop:

Prodotti in microfibra
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Unsere Top Outdoor Kategorien


Bergzeit Magazine - Il tuo blog per gli sport di montagna e la vita all‘aperto

Benvenuti nel blog di Bergzeit! Qui troverai test dei prodotti, consigli per le tue escursioni, istruzioni per la cura dei tuoi prodotti e suggerimenti per l‘allenamento. Dalla A di Alpspitze alla Z di Zoncolan. La redazione del magazine di Bergzeit, insieme a molti autori esterni ed esperti di alpinismo, scrive articoli su tutti i temi più importanti della montagna e della vita outdoor.