• Seit 1999 online
  • Powered by 350 Bergsportler
  • Am Puls der Berge
Mettiamoci la testa

Come trovare la taglia giusta del casco?

7 minuti di lettura
La circonferenza o taglia della testa è il punto di partenza per trovare la giusta misura di caschi, berretti, cappelli, e fasce. In questa pagina troverai dei consigli su come misurare correttamente la taglia della testa e su come scegliere i caschi da sci e da ciclismo.

Misurare la circonferenza della testa con un metro

Un uomo si fa misurare la circonferenza della testa con un metro
La circonferenza della testa deve essere misurata orizzontalmente qualche centimetro sopra le sopracciglia | Foto: Ulrike Heidinger

Per misurare la circonferenza (o taglia) della testa hai bisogno di un metro a nastro o, in alternativa, di uno spago e di un righello o metro rigido.

  • Fai passare il metro a nastro orizzontalmente intorno alla testa, qualche centimetro sopra le sopracciglia e le orecchie, in mezzo alla fronte (ma non sopra l’attaccatura dei capelli).
    Una mano tiene un’estremità, mentre l’altra guida il metro.
  • Il metro deve adattarsi perfettamente alla testa, ma non deve essere troppo stretto o tirato.
  • Nel punto di intersezione del metro, puoi leggere direttamente la circonferenza della testa.

Se utilizzi uno spago al posto del metro a nastro, segui la stessa procedura e contrassegna con un pennarello il punto di intersezione. Quindi misura con un righello o un metro rigido la lunghezza dello spago dall’estremità al segno. Otterrai cosi ugualmente la circonferenza della testa.

La taglia della testa serve anche per i berretti, i cappellini e le fasce

Quali taglie esistano per i cappelli da outdoor, i berretti, le fasce e i cappellini dipende solo dai produttori. Solitamente le taglie di questi copricapi sono identificate con S, M, L oppure con vie di mezzo come S/M; per riuscire ad orientarti troverai quindi nella scheda prodotto la tabella di conversione del produttore con la misura corrispondente della circonferenza della testa. È anche vero che molto produttori utilizzano la denominazione “one size” oppure “uni” (equivalenti di taglia unica): questi modelli sono solitamente realizzati per una misura media, ovvero tra i 54-56 cm di circonferenza per le donne e i 58-60 cm di circonferenza per gli uomini. Anche in questi casi, se l’azienda le ha fornite, puoi trovare nelle schede prodotto le caratteristiche e le misure specifiche dell’articolo.
Per quanto riguarda berretti, fasce, e cappellini, essi sono più facilmente adattabili in quanto i primi sono quasi sempre elasticizzati mentre i cappellini sono regolabili con una chiusura a scatto, un velcro o meccanismi simili.

Tabelle delle taglie per berretti, cappellini e fasce

Le tabelle che seguono offrono un’aiuto per orientarsi nelle misure standard dei berretti in tessuto, che non presentano alcuna indicazione esplicita del produttore. Se fornite dalle aziende, puoi trovare le tabelle con le misure specifiche nella scheda prodotto di ciascun articolo nel nostro shop.

Taglie internazionali

Taglia UnisexXSSMLXL
Circonferenza della testa in cm53-5455-5657-5859-6061-62

Misure medie per le taglie uniche

Taglia unicaDonnaUomoUnisexBambino
Circonferenza della testa in cm54-5658-6056-5850-55

Quale taglia per i caschi sportivi?

Anche quando si acquista un casco da ciclismo, da sci o da arrampicata la prima cosa da fare è misurare la circonferenza della testa. Per prendere la misura correttamente puoi leggere il paragrafo “misurare la circonferenza della testa con un metro”. Una volta ottenuto questo dato, puoi cominciare la ricerca del casco perfetto. Solitamente la taglia del casco è indicata al suo interno o all’esterno; la maggioranza dei caschi ha un sistema di regolazione che permette di aggiustare la taglia di alcuni centimetri.

Due ragazze con un casco da arrampicata della taglia giusta
Solo un casco ben aderente protegge efficacemente dagli infortuni. Perciò la scelta della taglia è di vitale importanza. | Foto: Bergzeit

Tuttavia è molto importante scegliere già al momento dell’acquisto la misura ottimale del casco. In primo luogo la regolazione della taglia ha dei limiti e in secondo luogo solo un casco ben aderente protegge efficacemente dagli infortuni. Ad esempio, se il casco è troppo grande in un incidente, nel peggiore dei casi, può scivolare via lasciando la testa del tutto scoperta. Mentre se il casco è troppo piccolo, può causare delle inutili e insopportabili pressioni.

Come già annunciato, molti produttori nell’indicare la misura del casco non utilizzano sempre i dati in centimetri. Spesso preferiscono utilizzare la marcatura standard internazionale unitaria come S, M, L o tra due misure come S/M o L/XL. Purtroppo non c’è una convenzione internazionale che specifichi quale misura di circonferenza corrisponda a tali lettere. Pertanto, prima dell’acquisto, è necessario informarsi esattamente sulla corrispondenza della taglia, per esempio S/M, presso i rispettivi produttori. Come di consueto, puoi trovare le tabelle con le dimensioni specifiche dei produttori nella scheda prodotto, alla voce “Tabella delle dimensioni” nel nostro shop.

  • Suggerimento: se la circonferenza della testa è al limite tra due misure – ad esempio 59 cm si trova tra la M (che varia da 57 a 59 cm) e la L (che varia da 59 a 61 cm) – ti consigliamo di scegliere la misura più grande.

Come portare correttamente il casco?

A differenza dei berretti, che ognuno può portare come preferisce a seconda del proprio stile, un casco dovrebbe in realtà essere portato il più orizzontalmente possibile sulla testa. La larghezza del casco deve essere adattata alla circonferenza della testa attraverso il sistema di regolazione (spesso una ruota girevole o un sistema a scatto).

  • Autoverifica: un casco regolato in modo ottimale dovrebbe rimanere sulla testa anche con il sottogola aperto se lo si scuote o se ci si piega in avanti lentamente.

Successivamente si regola il sottogola. Le cinghie laterali devono passare accanto alle orecchie e incrociarsi sotto di esse. Una volta chiusa la fibbia, si raccomanda di controllare che tra il mento e il sottogola ci sia uno spazio di un dito per consentire la libertà di movimento.

  • Autoverifica: con il sottogola correttamente regolato, un casco ben aderente non dovrebbe né cadere all’indietro, né spostarsi lateralmente.

Consiglio: coordina occhiali e casco!

Molto importante per i caschi sportivi è anche la compatibilità con gli occhiali (o mascherine). Non tutti gli occhiali o mascherine da sci si adattano a tutti i tipi di caschi da sci, cosi come non tutti i caschi da ciclismo potrebbero essere adatti a tutti i tipi di occhiali da sole.
In generale gli occhiali o mascherine da sci devono adattarsi al casco in modo che se indossati non lascino passare spiacevoli spifferi d’aria. Quando si acquistano gli occhiali da ciclismo, bisogna invece assicurarsi che la combinazione di casco e occhiali non provochi alcuna pressione.

Circonferenza della testa e misura del casco per i bambini

Anche per i modelli da bambini la circonferenza della testa è il punto di partenza per la scelta del casco perfetto. Come descritto in precedenza, il modo più semplice per misurarla è con un metro a nastro, possibilmente davanti ad uno specchio, in modo tale che il bambino possa guardare o anche aiutare.

  • Importante: anche se la testa dei bambini cresce rapidamente, soprattutto nei primi anni di vita, è assolutamente necessario un casco di dimensioni adeguate. Se si vuole risparmiare, lasciando che il proprio bambino “cresca” in un casco troppo grande, si rischia la sua incolumità in caso di incidente. Solo un casco adatto e ben regolato può fornire una protezione affidabile.
Bambino con una mascherina e un casco della misura corretta
Nei caschi da bambini la misura giusta è di vitale importanza. Solo un casco aderente può protegge efficacemente il bambino. | Foto: Giro

Quando si sceglie la misura, è una buona idea provare il casco con un passamontagna o un berretto sottile: infatti, nella stagione più fredda, soprattutto i bambini ne portano spesso uno sotto il casco. In questo caso, il casco deve quindi offrire uno spazio di regolazione sufficiente per essere portato efficacemente sia con che senza passamontagna o berretto.
Attenzione: se necessario, controllare sempre le regolazioni del casco!

Oltre ad avere una vestibilità ottimale – che non scivoli né all’indietro né di lato – si raccomanda che i caschi per bambini siano facilmente regolabili e allacciabili, che siano leggeri e che abbiano un aspetto attraente. Sarà infatti più facile convincere i bambini a portarlo se ne apprezzano lo stile.

Ricapitolando: le misure giuste per berretti, caschi, cappellini & co.

Solo un “copricapo” che risulti aderente e della giusta misura può dirsi bello e funzionale – sia come cappellino per il sole, che come berretto per il freddo o ancora come casco per infortuni. La taglia giusta del cappello, berretto o casco che sia la si trova misurando la circonferenza della testa. Ma poiché non esiste un sistema standardizzato per l’etichettatura delle taglie dei caschi (cosi come per i vestiti), bisogna comparare le proprie misure con le specifiche dei produttori.

Tutti i caschi nello shop Bergzeit:

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Unsere Top Outdoor Kategorien


Bergzeit Magazine - Il tuo blog per gli sport di montagna e la vita all‘aperto

Benvenuti nel blog di Bergzeit! Qui troverai test dei prodotti, consigli per le tue escursioni, istruzioni per la cura dei tuoi prodotti e suggerimenti per l‘allenamento. Dalla A di Alpspitze alla Z di Zoncolan. La redazione del magazine di Bergzeit, insieme a molti autori esterni ed esperti di alpinismo, scrive articoli su tutti i temi più importanti della montagna e della vita outdoor.